LORENZOSPEED* interviews BRENDA CAROLiNA LAWRENCE

LORENZOSPEED* intervista BRENDA CAROLiNA LAWRENCE

 

1. Qual è stato l’input che Ti ha dato lo spunto per iniziare a cantare ?

Non c’è stato un momento preciso, è sempre stata come un’esigenza. In casa mia si ascoltava molta musica e mi veniva spontaneo imitare voci e riascoltare anche la stessa canzone giorno e notte per coglierne ogni sensazione … Sono sempre stata affascinata da questo mondo e crescendo, vedendo i video e le coreografie, i concerti in TV, le copertine dei magazines è diventata un pò anche una sfida per dimostrare che “ sono capace anche io ”. Ho iniziato a
prendere lezioni di canto a 14 anni, a cantare in band dai generi più disparati … È venuto tutto naturale.

 

2. Qual è l’origine del Tuo nome d’arte ?

Ho mantenuto il mio nome per intero e non ne ho mai cercato uno. So che “Brenda Carolina Lawrence” è molto lungo haha ma è la mia identità, un pò contorta, mi ricorda chi sono.

 

 

Musical input

3. Quali sono gli artisti di riferimento per la Tua musica ?

È un periodo in cui sto sperimentando molto e quando mi siedo a scrivere non penso mai a qualcuno ma solo a ciò che voglio dire. Ma amo l’emotività e la scioltezza di Ariana Grande, specie gli ultimi due album, il perfezionismo di Beyoncè, l’originalità di Rihanna, la felicità e la bravura di Giorgia, l’intimità di Jeff Buckley … Posso andare avanti per ore !

 

4. Cos’è per Te la musica ?

Sono in un periodo molto particolare della mia vita in cui ho tanti dubbi su ciò che voglio essere come artista. Nonostante questo mi sento di dire che la musica è una compagna di vita, ti giura fedeltà ma a volte ti tradisce. In un modo o nell’altro torna sempre perchè ti circonda. Ma soprattutto è connessione con il mondo esterno. Se trovi il canale giusto, con una canzone, puoi mettere in contatto migliaia, milioni di persone in contemporanea. È
magico.

 

5. Quale messaggio vuoi comunicare o trasmettere attraverso la Tua musica ?

Che vivere è una figata anche se può far paura. E che è importante vivere facendo pace con noi stessi, sia con le parti belle che quelle più oscure.

 

 

6. Quali sono i Tuoi progetti futuri ?

Di fare musica ed essere una persona di cui essere fiera. Il tutto possibilmente con cadenza mensile hahah.

 

 

Aneddoti e curiosità

7. Descrivi ai lettori, brevemente, il Tuo percorso artistico.

Dunque ho cantato in band di jazz, rock, blues e pop. Ho iniziato qualche anno fa a lavorare come corista e nonostante fosse stato una figata pazzesca che mi ha insegnato tantissimo, sentivo l’esigenza di qualcosa di più, di qualcosa di mio… Così, quando sono stata convocata ad un’audizione per TVOI ho accettato e non mi sarei mai aspettata di arrivare seconda. Questo mi ha dato la spinta per credere un pò di più in me stessa e mettermi in
gioco sul serio.

 

 

8. Cosa Ti piace della Tua professione ?

È una domanda molto difficile haha perché ci sono tanti contro, ma tutto viene ripagato quando finisci una canzone di cui vai fiera e che ti porta delle emozioni vere, quando riesci a lasciare perdere i numeri e torni a farlo per te stessa. Quando sei sul un palco e senti la connessione con il mondo. Quando qualcuno ti dice che il tuo lavoro o la tua persona significano tanto per lui … Non ci sono soldi che tengano, tutto questo ti fa sentire di avere
uno scopo.

 

9. Quale consiglio daresti a chi vuole intraprendere un percorso nella musica ?

Di farlo in primis per se stessi e di non mollare.

 

 

10. Saluta i nostri lettori.

Vi auguro una splendida estate e tanta musica ! Un bacione B <3

 

 

Link e contatti

Se vuoi leggere tutti gli articoli del sito, clicca qui >>> https://www.LORENZOSPEED.it

Per iscriverTi gratuitamente al canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.youtube.com/LORENZOSPEED

Se vuoi ascoltare tutti i podcast radiofonici e Live di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj

 

LORENZOSPEED* interviews CRiSTiANO TRABUJO

LORENZOSPEED* intervista CRiSTiANO TRABUJO

 

1 ) Qual è stato l’input che Ti ha dato lo spunto per iniziare a fare il Dj ?

Avevo 14  anni ed una mia zia mi regalò 2 45 giri ! Elton John “Part time love” e Patrick Hernandez ” Born to be alive” … A casa c’era un vecchissimo giradischi e mi improvvisavo DJ mixando con la musica della radio i 2 vinili 🙂

 

2 ) Qual è l’origine del Tuo nome d’arte ?

Cristiano Trabujo è il mio nome inserito all’anagrafe !!! Unico vezzo artistico è la J.

 

Cristiano Trabujo’s story

3 ) Descrivi ai lettori la Tua storia artistica e/o approfittane di questo spazio per lanciare un messaggio a cui tieni particolarmente o che senti di dover comunicare riguardo quello che 6 e che hai da dire.

Nasce con la musica nel sangue, forse perchè ereditata dal nonno materno, che cantava lirica nelle piazze della bassa padovana e nei teatri veneti.

Il primo impianto stereo Cristiano Trabuio lo compra con la “paghetta” dei genitori, lo installa in garage e da quel momento inizia a smanettare con i dischi.

Ascolta musica di tutti i tipi, la miscela e passa ore tra dischi, nuovi ed usati, comprati in moltissimi negozi del Veneto, Emilia Romagna e Lombardia.

Dato però che le spese sono molte e spende di più di quello che ha in tasca, decide che è il momento di realizzare il desiderio primario : fare il Deejay come professione !!!

Le primissime esperienze con il pubblico le ottiene nei capodanni, feste di carnevale e nei “festini” con amici in occasione di qualche compleanno.

Tra il 1980 ed il 1983 gira e bussa per le discoteche in cerca di qualche lavoro ( al tempo ama la grande musica “Afro” ), finchè riesce ad ottenere una domenica fissa alla settimana all’Arena Disco di Solesino ( Padova ). Quindi la passione sta diventando un lavoro !!! E che lavoro.

Con il passare del tempo aumentano le serate ed i locali, e la gente apprezza sia la sua musica che il suo modo di esporsi con la gente.

Nel 1989 Cristiano Trabuio inizia a produrre dischi, remixando sia dei brani lenti famosi e trasformandoli in chiave Dance, che realizzando pezzi originali.

Nel Luglio 1992 grazie ad uno zio ( al tempo presidente della Pro Loco di Piove di Sacco ) fa la sua prima esibizione in una piazza ( a Piove di Sacco appunto ) e con lui si esibisce il suo cugino Giuliano Frizzerin in arte “Rame”. Da quel momento nasce il duo “Rame&TrabujoTrabujo&Rame”.

Dopo la prima esibizione in piazza è un susseguirsi di chiamate per altre feste nei vari comuni di tutto il Veneto! Un successo strabiliante con migliaia di persone al seguito.

Nel 1993 Rame & Trabujo formano il gruppo “SuperTrack”, un progetto Dance che varcherà i confini nazionali ed esteri, entrando nelle classifiche europee e sudamericane con cover di successo.

Nel frattempo crea altri gruppi musicali con varie etichette discografiche, fino ad arrivare alla “Energy Music” che scommette in un singolo “Only Pip” ( fatto esclusivamente nella casa studio di Rame ) che arriva nelle prime posizioni in classifica in tutti i network italiani e sbarcando in Francia, Germania ed in Brasile.

Da quel momento arrivano molte richieste di esibizioni all’estero, ma per impegni di contratto in Italia, Rame & Trabujo formano un gruppo “immagine” con tanto di musicisti e ballerine al seguito.

Intanto continuano le feste nelle piazze, al ritmo di 45/50 a stagione, nelle più disparate location ( zone industriali, ville antiche, scuole ed anche qualche chiesa sconsacrata ) con un migliaio di persone protagoniste ! Un appuntamento irresistibile che coinvolge ancora adesso, dopo 35 anni, molti giovani ed amanti della musica anni ’90.

Nel 1998 inizia la trasmissione radiofonica “SuperPan” in onda su Radio Piterpan e con la radio le feste dal vivo si spostano soprattutto nella zona del Friuli Venezia Giulia e nel trevigiano.

Molte sono le discoteche dove Cristiano Trabujo ha lavorato dal 1984, per citarne qualcuna … Arena Disco a Solesino ( Padova ), Medoacus a Villa del Conte ( Padova ), De Niro a Castelfranco Veneto ( Treviso ), Capannina ad Arsego ( Padova ), Angelo Rosa ad Albignasego ( Padova ), Mania a Ponte di Brenta ( Padova ), Centro Sportivo Alba Marina a Biella, Mojito a Mellaredo di Pianiga ( Venezia ), ecc.

Con il passare degli anni le mode cambiano ( le discoteche quasi tutte chiuse per i costi di gestione troppo alti ) ma Cristiano Trabujo riesce sempre a rinnovarsi e si può ascoltare la sua musica nei migliori discobar, cocktails bar, feste private, compleanni ed anche matrimoni.

Le feste ” Rame & Trabujo ” continuano ancora chiamando a raduno molti nostalgici degli anni ’90 e della musica Afro.

Per i 35 anni di attività, Cristiano Trabujo ( per la prima volta da solo ) ha organizzato in centro a Piove di Sacco una mega festa, chiamando sul palco come ospiti molti colleghi Deejay ed attirando moltissima gente.

Nel 2013 produce insieme a Megahertz ( musicista di Morgan ) “Que Tal America” un brano anni ’70 riportato nelle sonorità e nei suoni recenti. Il disco viene stampato con la Cult Note, l’etichetta più in voga e trendy del momento !!!

Insomma come diceva un personaggio storico … boia chi molla …

ciao a tutti e come dice ( dico ) super yeeeeppppaaaa

Amo vedere le persone felici finchè ascoltano e ballano la mia musica !!!

 

 

La Musica

4 ) Cos’è per Te la Musica ?

La musica è vita ! Il suono è nato ancora prima della parola …

 

5 ) Quale messaggio vuoi comunicare o trasmettere attraverso la Musica ?

Non voglio trasmettere messaggi o comunicare qualcosa durante i miei set. Voglio solo vedere la gente divertirsi e trascorrere 2 / 3 ore in completa serenità.

 

6 ) Quali sono gli artisti e/o le band musicali e/o i producers di riferimento per la Tua idea di Musica ?

Io amo Mike Oldfield, Klaus Shulze e Alan Parson.

 

7 ) Quali sono i 3 dischi ai quali sei + affezionato e che non potranno mai mancare nella Tua valigia ?

Come ho detto nella domanda precedente Mike Oldfield con i suoi due brani più commerciali “Foreign Affair” e “Tubular Bells”, Alan Parson con “Mammagamma” e Richard Wahnfried pseudonimo di Klaus Shulze con “Time Actor” se faccio una serata Afro elettronica ! Poi tantissimi altri pezzi adoro degli anni 90′ soprattutto il periodo ” Dream” ( ndr nota di riferimento quello praticamente nato con ‘Children’ di Robert Miles ).

 

 

Aneddoti

8 ) Quale consiglio daresti a chi vuole iniziare il Tuo percorso artistico ?

I tempi sono cambiati da quando ho iniziato io … Ma nonostante sia più facile avere la musica e di qualsiasi genere, se qualcuno vuole iniziare a  fare il deejay deve sapere mixare in modo corretto e sapersi relazionare con il pubblico !

 

9 ) Qual è stato l’aneddoto o la situazione + curiosa che Ti è capitata durante le Tue performances ?

Durante una serata  avevo un bisogno impellente e non avevo nessuno che poteva sostituirmi alla console … L’ unico vinile che durava tanto e tutti ballavano ( ballano ancora adesso e per sempre penso lo faranno ) era Santa Smeralda di Leroy Gomez. Ho chiesto al light J di fare finta di mixare ed il gioco è stato fatto :-)))

 

10 ) C’è un locale / club / discoteca / una serata particolare che Ti è rimasta nel cuore e di cui vorresti parlarcene per condividerne l’emozione / l’atmosfera ?


Tante sono le discoteche dove ho lavorato. Ma quelle che mi hanno dato tanto sono il Medoacus di Villa del Conte ( Padova ) e l’Angelo Rosa ( poi discoteca Station ) di Strada Battaglia ( Padova ).

 

 

Curiosità

11 ) Qual è, tra i Tuoi colleghi, il Tuo Dj preferito ?
Indubbiamente mio cugino e partner Giuliano Rame ! ( la cui intervista è disponibile a questo link >>> https://www.lorenzospeed.it/2020/07/16/lorenzospeed-interviews-giuliano-rame/ )

 

12 ) Linka se vuoi un Tuo Live / video su Youtube / Soundcloud / Mixcloud / altro che ritieni sia + significativo e che Ti rappresenta maggiormente.

https://www.youtube.com/channel/UCMEEM1UBNi_SMMNJ8MEtnkA  Questa è la mia pagina you tube, iscrivetevi e ascoltate un po di musica mixata di vario genere !!!

 

13 ) Fatti una domanda a Tuo piacimento e datti una risposta.
Per quanto tempo farai ancora il deejay ? Sicuramente finché le orecchie riusciranno a farmi sentire la musica 🙂

 

 

Link e contatti

Per leggere tutti gli articoli del sito, clicca qui >>> https://www.LORENZOSPEED.it

Se vuoi iscriverTi gratuitamente al canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.youtube.com/LORENZOSPEED

Per ascoltare tutti i podcast radiofonici e Live di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj

 

LORENZOSPEED* interviews GiULiANO RAME

LORENZOSPEED* intervista GiULiANO RAME

1 ) Qual è stato l’input che Ti ha dato lo spunto per iniziare a fare il Dj ?

La musica alternativa dei primi anni ’80 ( la cosiddetta musica “sballona” – “afro” ecc. )

2 ) Qual è l’origine del Tuo nome d’arte ?

Da una tinta ai capelli ( li avevo lunghi ) andata a male ( dovevo farmi biondo … )

 

La storia di Giuliano Rame

3 ) Descrivi ai lettori la Tua storia artistica e/o approfittane di questo spazio per lanciare un messaggio a cui tieni particolarmente o che senti di dover comunicare riguardo quello che 6 e che hai da dire.

Le prime esperienze col pubblico ( 1980 – 1981 circa ) le faccio nei capodanni, nelle feste di carnevale e nei vecchi “festini” in garage con amici.

Tra il 1980 e il 1982 giravo per le discoteche, dove al tempo andava la musica alternativa-afro, ascoltando la musica che veniva messa, diversa dal pop-dance ecc. del tempo e comincio a “suonare” nel 1984 al Tam Tam di Dolo ( Venezia ).

La gente mostrava di gradire ciò che proponevo, io seguivo a mio modo i cambiamenti e le mode del tempo ( mettevo l’afro con la dance, con il rock, la new wave ecc.). Nel 1988 mi chiamarono alla consolle della celebre discoteca Cosmopol di Fiesso d’Artico ( Venezia ).

Mettere i dischi non mi bastava più, volevo farli; dal 1990 nascono alcune produzioni, innocenti e sperimentali, cui seguirono dopo cose un pò più elaborate, sia cover sia pezzi originali.

Nel 1992, nel periodo estivo, feci le prime feste – discoteca live, con esiti sorprendenti, migliaia di persone in piazza.

Da amante della musica ( e non dei generi ) mi è sempre venuto facile proporre tanta musica, passando dal pezzo più commerciale a quello più d’avanguardia nella stessa serata, aiutandomi con un’animazione al microfono semplice, leggera, discreta, mai pesante.

Nel 1993 cominciai a lavorare sotto l’ala di radio Company, prima alla discoteca Golden ( ribattezzata poi Divina, Planet, Turnè ) di Treviso, e poi coi dischi in giro altrove, facendo nascere dei veri e propri progetti in studio.

Ho fatto diversi dischi, creando di volta in volta degli pseudonimi ( Supertrack, Pacific People, Hutenti e tanti altri ), tanti progetti dance che spesso hanno varcato varcato i confini nazionali, entrando nelle classifiche europee e sudamericane.

Seguirono poi altri gruppi dance, di volta in volta, creati con varie etichette discografiche, sino ad arrivare all’Energy che scommetteva su un singolo, “Only pip”del 1994-1995, che arrivò alle prime posizioni dei network italiani, come l’allora Italia Network, e radio Dee Jay che, credendoci nel brano, lo promosse e ciò permise di arrivare ai primi posti anche in Francia, Germania e in Brasile.

Le feste dal vivo intanto continuavano, al ritmo di 25-30 a stagione estiva, nelle più disparate locations, piazze, zone industriali, scuole, alla media di un migliaio di persone alla volta.

Ne nacque un bel richiamo, una accoppiata, Rame e Trabuio, un appuntamento fisso estivo, che coinvolgeva ragazzi e ragazze, che arrivavano da tutte le zone, specialmente in zona padovana, e ciò durò per una una decina di anni.

Nel 1995 iniziai al Target di Dolo e al Cotton club di Campagnalupia ( Venezia ) ( resident il venerdì dal 1995 al 1999 ).

Dopo i live, dopo aver passato molte altre discoteche del Veneto ( ad esempio Spot – Target – ParHasard -CottonClub – Mania – Supersonic – Mojito e tante altre in giro per l’Italia come ad Arezzo, Biella, Udine ecc. ) dal 1998 partì l’esperienza con radio PiterPan ( radio del circuito Birikina – Bella e Monella ecc. ) fino al 2007-2008, dove conducevo ogni giovedì sera il programma “Superpan”, una sorta di blog radiofonico, con musica, chiacchiere e risate libere, e nei live poi con serate e tour gestiti dalla radio stessa. Ora non trasmetto più in radio, ma mi si può trovare in onda, con mixati, su Radio PiterPan in Pleasure Night ( musica nuova, particolare ) mentre dal vivo, sono in giro per locali di volta in volta ( per eventuali info, su Facebook ).

Musica

4 ) Cos’è per Te la Musica ?

Una “cosa” meravigliosa di cui non riuscirei a fare a meno …

 

 

5 ) Quale messaggio vuoi comunicare o trasmettere attraverso la Musica ?

Mi piacerebbe che se ne ascoltasse tanta e di tutti i tipi, di tutti i generi, quella di ieri e quella di oggi. Che ci fosse un pizzico di Cultura in questo, e non monotematismo del momento che capita.

 

6 ) Quali sono gli artisti e/o le band musicali e/o i producers di riferimento per la Tua idea di Musica ?

Beh… “The dark side of the moon” dei Pink Floyd mi ha acceso l’animo in questo.

 

 

7 ) Quali sono i 3 dischi ai quali sei + affezionato e che non potranno mai mancare nella Tua valigia ?

Troppi … Farei un torto a tutti i dischi che mi son comprato in tanti anni, se ne citassi solo 3 …

 

AMORE Radio Show / THE SOUNDAY

8 ) Com’è stata la Tua esperienza ospite di AMORE Radio Show / THE SOUNDAY condotto da LORENZOSPEED* e cosa Ti é piaciuto di + del programma ? E quale consiglio daresti nello sviluppo/evoluzione atto a dare vita ad un programma di sempre migliore qualità ?

Avanti così yes.

 

 

9 ) Quale consiglio daresti a chi vuole iniziare il Tuo percorso artistico ?

Prima provarci, testarsi, e capirsi onesti se è un fuoco di paglia o una moda del momento personale, o se davvero, ti si accende un fuoco dentro, che sa accettare gli alti e bassi, con tenacia e costanza.

 

10 ) Qual è stato l’aneddoto o la situazione + curiosa che Ti è capitata durante le Tue performances ?

In discoteca. Dover mettere musica con un solo giradischi, a causa di una puntina rotta. Con microfono / voce, salvato la serata ( anzi, fu diversa, più carina pure ). La settimana dopo comunque, avevo 3 giradischi in consolle, per sicurezza.

 

Varie ed eventuali

11 ) C’è un locale / club / discoteca / una serata particolare che Ti è rimasta nel cuore e di cui vorresti parlarcene per condividerne l’emozione / l’atmosfera ?

E’ un locale che non esiste più, il Tam Tam, a Dolo ( Venezia ). Fu il mio battesimo musicale con la gente in pista.

12 ) Qual è, tra i Tuoi colleghi, il Tuo Dj preferito ?

Non posso citarne alcuni, ho tutti amici … Posso dire di essere molto grato ad alcuni. Diego Broggio ( Db Boulevard ) che mi ha “buttato” dentro in consolle per primo, a Max Biraghi / Mauro Tonello amici che mi hanno “buttato” in radio, e ad alcuni vecchi dj “afro”, che ammiravo per la tecnica di mixaggio e la musica proposta ( non faccio nomi ).

 

 

13 ) Linka se vuoi un Tuo Live / video su Youtube / Soundcloud / Mixcloud / altro che ritieni sia + significativo e che Ti rappresenta maggiormente.

Beh, qualcosa si trova nel mio canale. https://www.youtube.com/channel/UC9oabOWMR43x4483ms7MabA

 

14 ) Fatti una domanda a Tuo piacimento e datti una risposta.

Come la mettiamo ? Avanti people.

 

 

Grazie a Tutte/i per l’attenzione ed appuntamento alle prossime interviste curate da LORENZOSPEED*.

 

Link e contatti

 

Per leggere tutti gli articoli del sito, clicca qui >>> https://www.LORENZOSPEED.it

Se vuoi iscriverTi gratuitamente al canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.youtube.com/LORENZOSPEED

Per ascoltare tutti i podcast radiofonici e Live di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj

https://www.mixcloud.com/LSPDj

LORENZOSPEED* interviews ELViO MORATTO

LORENZOSPEED* intervista ELViO MORATTO

 

1 ) Qual è stato l’input che Ti ha dato lo spunto per iniziare a fare il Dj ?

Ce ne sono tanti, poichè ero il musicista preferito dai Djs per la mia disponibilità. Da Marco Trani, Faber e Luca Cucchetti e Jovanotti fino ad arrivare a Ricci Dj ( riposa in pace ) che mi ha spinto a farlo seriamente.

2 ) Qual è l’origine del Tuo nome d’arte ?

E’ semplicemente il mio cognome.

3 ) Descrivi ai lettori la Tua storia artistica e/o approfittane di questo spazio per lanciare un messaggio a cui tieni particolarmente o che senti di dover comunicare riguardo quello che 6 e che hai da dire.

Faccio solo dei nomi con i quali ho collaborato … Ennio Morricone ( riposa in pace ),  Billy Preston ( suonava con i Rolling Stones nei live), Dead or Alive, Renato Zero, Ron, Sigue Sigue Sputnik, … non ho messaggi particolari ma consiglio alle nuove generazioni di imparare uno strumento oltre al pc.

 

La Musica

4 ) Cos’è per Te la Musica ?

La musica è la forma d’arte che mi ha scelto ed io ho condiviso.

5 ) Quale messaggio vuoi comunicare o trasmettere attraverso la Musica ?

La bellezza.

6 ) Quali sono gli artisti e/o le band musicali e/o i producers di riferimento per la Tua idea di Musica ?

Quali sono stati direi, Simple Mind e Tangerine Dream su tutti.

7 ) Quali sono i 3 dischi ai quali sei + affezionato e che non potranno mai mancare nella Tua valigia ?

Capricorn  – 20 Hz
Faithless – God is a dj
Ramirez – Hablando ( anche se una mia produzione )

8 ) Com’è stata la Tua esperienza ospite di AMORE Radio Show / THE SOUNDAY condotto da LORENZOSPEED* e cosa Ti é piaciuto di + del programma ? E quale consiglio daresti nello sviluppo/evoluzione atto a dare vita ad un programma di sempre migliore qualità ?

Piacevole.  Non avete bisogno di consigli, va bene così.

9 ) Quale consiglio daresti a chi vuole iniziare il Tuo percorso artistico ?

Consiglio di ascoltare il passato che ancora è presente per poi proiettarlo nel futuro. Siamo italiani ed il passato dell’Italia è fonte di cultura per tutto il mondo.

Aneddoti e curiosità

10 ) Qual è stato l’aneddoto o la situazione + curiosa che Ti è capitata durante le Tue performances ?

Ahahah in una serata un cliente molto contento della musica mi appoggiò una coppa di PROSECCO
sul piatto, precisamente sul vinile, la cosa mi fece molto piacere ma pensa quanto è stato difficile uscire da quella situazione.
11 ) C’è un locale / club / discoteca / una serata particolare che Ti è rimasta nel cuore e di cui vorresti parlarcene per condividerne l’emozione / l’atmosfera ?
Sicuramente nel porto di Haifa ( Israele ) 1994 credo con 70.000 persone. Credevo a un concerto dei Queen. Invece eravamo noi Ramirez Band,  per quanto riguarda un club, la notte di Natale al Cocoricò, il nostro live on stage e Ricci Dj. Irripetibile.

12 ) Qual è, tra i Tuoi colleghi, il Tuo Dj preferito ?

Ce ne sono tanti, ma voglio restare in Italia. Ralf. Senza dubbio.

13 ) Linka se vuoi un Tuo Live / video su Youtube / Soundcloud / Mixcloud / altro che ritieni sia + significativo e che Ti rappresenta maggiormente.

 

14 ) Fatti una domanda a Tuo piacimento e datti una risposta.

Ma un cavallo vincente si vede dall’inizio ? Sì questo è certo, ma quello che è più certo si vede anche alla distanza.
Elvio Moratto
Grazie a Tutte/i per l’attenzione ed appuntamento alle prossime interviste realizzate da LORENZOSPEED*.

Link e contatti

Per leggere tutti gli articoli del sito, clicca qui >>> https://www.LORENZOSPEED.it
Se vuoi iscriverTi gratuitamente al canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.youtube.com/LORENZOSPEED
Per ascoltare tutti i podcast radiofonici e Live di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj
https://www.mixcloud.com/LSPDj

 

LORENZOSPEED* interviews GUiDO DURANTE

LORENZOSPEED* intervista GUiDO DURANTE

1 ) Qual è stato l’input che Ti ha dato lo spunto per iniziare a fare il Dj ?
Una grande passione per la musica fin da ragazzino, prima di tutto per lo studio del pianoforte, poi ascoltando trasmissioni radio o cassette registrate di artisti noti che proponevano musica elettronica è nato l’interesse per la figura del dj.
2 ) Qual è l’origine del Tuo nome artistico ?
E’ il mio nome reale, poi in altre occasioni ho adottato pseudonimi per le produzioni. Non c’è mai stato un nome d’arte che ho usato per serate.
3 ) Descrivi ai lettori la Tua storia artistica e/o approfittane di questo spazio per lanciare un messaggio a cui tieni particolarmente o che senti di dover comunicare riguardo quello che 6 e che hai da dire.
A livello di locali degna di nota è l’esperienza fatta al Soul di Conegliano,  fondato con amici con cui abbiamo fatto diverse stagioni ospitando artisti amici e non solo, prima serate qua e là in vari locali della zona.

Music & Soul

4 ) Cos’è per Te la Musica ?
L’interesse più grande.
5 ) Quale messaggio vuoi comunicare o trasmettere attraverso la Musica ?
Non ho un messaggio particolare, mi piace pensare che sia la musica stessa che riveli il proprio significato, anche molto diverso a seconda dell’ascoltatore.
6 ) Quali sono gli artisti e/o le band musicali e/o i producers di riferimento per la Tua idea di Musica ?
Sono davvero molti anche perché amo diversi generi di musica. Una band che trovo sempre fonte d’ispirazione sono i Depeche Mode.
7 ) Quali sono i 3 dischi ai quali sei + affezionato e che non potranno mai mancare nella Tua valigia ?
Come sopra, non ci sono solo tre dischi da citare.

AMORE Radio Show / THE SOUNDAY

8 ) Com’è stata la Tua esperienza ospite di AMORE Radio Show / THE SOUNDAY condotto da LORENZOSPEED* e cosa Ti é piaciuto di + del programma ? E quale consiglio daresti nello sviluppo/evoluzione atto a dare vita ad un programma di sempre migliore qualità ?
Continuare a seguire la passione per la musica , non si sbaglia mai 🙂
9 ) Quale consiglio daresti a chi vuole iniziare il Tuo percorso artistico ?
Di non perdere tempo e di studiare tanto, ci sono risorse infinite per documentarsi sulla musica del passato, del presente, oppure sulle tecniche di produzione e composizione … vale la pena approfondire.
10 ) Qual è stato l’aneddoto o la situazione + curiosa che Ti è capitata durante le Tue performances ?
Fine serata, ormai mattina, uno dei superstiti in pista si complimenta per gli ultimi dischi e invita gli amici a fare altrettanto, chiacchera un pò e poi se ne va … salutandomi con un altro nome ! Mi aveva scambiato con il dj precedente.
11 ) C’è un locale / club / discoteca / una serata particolare che Ti è rimasta nel cuore e di cui vorresti parlarcene per condividerne l’emozione / l’atmosfera ?
Il già citato Soul, magari in futuro questo nome riprenderà vita.
12 ) Qual è, tra i Tuoi colleghi, il Tuo Dj preferito ?
Più di uno. Se devo citarti un nome degno di stima nell’house music ti dico Louie Vega per la coerenza e costanza su alti standard dimostrata in decenni di carriera.
13 ) Linka se vuoi un Tuo Live / video su Youtube / Soundcloud / Mixcloud / altro che ritieni sia + significativo e che Ti rappresenta maggiormente.
Link al mio profilo mixcloud con alcuni mixati che riflettono il mio sound
14 ) Fatti una domanda a Tuo piacimento e datti una risposta.
Arriverà mai il momento di smettere di acquistare dischi ? NO 🙂

Link e contatti

Se vuoi leggere tutti gli articoli del sito, clicca qui >>> https://www.LORENZOSPEED.it
Per iscriverTi gratuitamente al canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED*, clicca qui >>> https://www.youtube.com/LORENZOSPEED
Se vuoi ascoltare tutti i podcast radiofonici e Live di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj
https://www.mixcloud.com/LSPDj

LORENZOSPEED* interviews LAS FLORES MOLESTAS

LORENZOSPEED* intervista FEDE FiK dei LAS FLORES MOLESTAS

1 ) Qual è stato l’input a formare la band  ?

E’ stata la comune passione per il blues, le canzoni scritte da Federico da cui è nato l’album Pissing Around, in generale l’amore per la musica afroamericana, il funky, il gospel, il jazz, ma anche il rock ed altre derivazioni. Comuni ideali di rivolta, pace e tolleranza.

 

Nome d’arte

2 ) Perchè il nome della band ?

Siamo fiori perché siamo pacifici, molesti perché suoniamo a volumi fastidiosi e ci avviciniamo sinuosamente alle persone tramite il mezzo della musica, della danza, della serenata, del corpo in movimento ed in festa. Fiori molesti significa rispetto ma anche esuberanza, provocazione, una musica che vuole essere molto diretta, con una forte dinamica, una musica che parla di cambiamento. Spesso indossiamo vestiti dai colori molto accesi, sudamericani, ci piace la coralità delle voci ed il coinvolgimento del pubblico tramite la musica, la danza o elementi simbolici come sombreri, maschere, voodoo, ecc. …

 

3 ) Quali sono gli artisti / le band di riferimento o che Vi hanno avvicinato alla musica ?

La nostra ispirazione è la controcultura degli anni ’60, il carnevale di New Orleans dove sono diretti i protagonisti del film Easy Rider, le tradizioni dei nativi americani con particolare interesse per il Messico, il pacifismo, l’arte psichedelica, il blues, il rock, il jazz. Per fare qualche nome rimanendo nell’ambito della musica : Chuck Berry, Muddy Waters, Willie Dixon, Beach Boys, Beatles, Louis Armstrong, Charles Mingus, Jelly Roll Morton, Doors, LZ, Rolling Stones, Rino Gaetano, Edoardo Bennato … ma amiamo anche il gospel, la musica elettronica, la musica classica e sperimentale, non vogliamo conformarci ad un genere particolare ma piuttosto esplorare e seguire
liberamente il nostro flusso creativo.

 

 

The Music

4 ) Cos è per Voi la musica ?

E’ qualcosa di cui non possiamo fare a meno come i contatti sociali di cui adesso siamo privi e di cui impariamo così maggiormente l’importanza. La musica è socialità, festa, celebrazione, lutto e rinascita, cura.

 

 

5 ) Quali sono i Vostri progetti futuri ?

Espatriare e produrre nuovi album in autunno quando avremo pubblicato Pissing Around e prodotto i videoclip dei 3 singoli ‘My Light Is Gonna Shina’, ‘At The Station’ e ‘Pissing Around’ …

 

 

6 ) Che messaggio volete comunicare o trasmettere attraverso la Musica ?

Ribellione, entusiasmo, ottimismo, pacifismo, condivisione, libertà di trasgredire, reinventare le convenzioni sociali.

 

AMORE Radio Show / THE SOUNDAY

7 ) Com’è stata la Tua / Vostra esperienza ospite/i di AMORE Radio Show / THE SOUNDAY condotto da LORENZOSPEED* e cosa Ti / Vi é piaciuto di + del programma? E quale consiglio daresti nello sviluppo/evoluzione atto a dare un programma di sempre migliore qualità ?

L’esperienza è stata molto piacevole, c’era una bella atmosfera con gli altri ospiti presenti, non saprei che consigli dare, mi sembra che il programma sia già molto trasversale.

Per riascoltare il podcast della puntata radiofonica di THE SOUNDAY Radio Show con ospite in studio FEDERiCO FiCARRA alias FEDE FiK dei LAS FLORES MOLESTAS, clicca il seguente link >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj/lorenzospeed-presents-the-sounday-12-gennaio-2020-with-lady-gee-and-fede-fik-las-flores-molestas/

 

 

8 ) Cosa Ti piace della Vostra professione ?

I momenti in cui mi lascio andare aprendomi al pubblico e quando anche questo si lascia andare, ci incita, urla, canta, danza, interagisce con noi.

 

 

Storia ed aneddoti

9 ) Descrivi ai lettori la Vostra storia artistica.

Ho avuto la mia prima band seria quando studiavo come tecnico del suono al conservatorio di Padova, poi mi sono trasferito a Berlino ( 2010 ) dove ho lavorato col sassofonista Milo Lombardi suonando jazz e samba, ho lavorato con un percussionista di Padova Stefano Così col quale ho registrato l’album Play + Rec, ho suonato in ogni ambito concertistico anche come solista ed organizzando anche parate musicali con ensemble di varie dimensioni. Sono tornato a Padova nel 2016 e da allora porto avanti il progetto Las Flores Molestas, il mio progetto solista ed un più
recente progetto di jazz chiamato Nagasaki.

 

 

10 ) Che consiglio dareste a chi vuole iniziare il Vostro percorso artistico ?

Di vivere la musica come un gioco, come un rituale magico, come un momento di espressione, comunicazione sociale, sincerità, non come una sfida competitiva con gli altri o sé stessi.

Link e contatti

Se vuoi leggere tutti gli articoli del sito, clicca qui >>> https://www.LORENZOSPEED.it

Per iscriverTi gratuitamente al canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.youtube.com/LORENZOSPEED

Se vuoi ascoltare tutti i podcast radiofonici e Live di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj

Another trip with THE SOUNDAY Radio Show

LORENZOSPEED* presents THE SOUNDAY Radio Show

Domenica 28 Giugno 2020

dalle ore 12 alle ore 15 in diretta streaming audio mondiale su http://players.fluidstream.it/RadioGamma5/index.php

ed anche regionale ( in Veneto ) in FM sui 94.00.

Sarà visibile anche l’audio / video diretta sul canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED* all’indirizzo https://www.youtube.com/LORENZOSPEED

ed anche sulla pagina facebook ufficiale di LORENZOSPEED* all’indirizzo https://www.facebook.com/LORENZOSPiD

Per partecipare in diretta, chiamare ai numeri di telefonia fissa 049.700700 e 049.700838

o inviare un whatsappino / messaggio multimediale / vocale e/o immagine al numero WhatsApp 349.7267647

oppure un semplice messaggino Sms al numero 334.7102672.

( in foto LORENZOSPEED* ed il suo cucciolone di labrador JOY LiONEL SPEED* ).

 

LORENZOSPEED* interviews KASADANZA

LORENZOSPEED* intervista KASADANZA

 

1 ) Quali sono gli obbiettivi della Tua / Vostra scuola ?

Grazie di questa opportunità. Parlare della scuola di danza è sempre un piacere. Mi chiamo Selenia Mocellin, e dal 2003 dirigo Kasadanza associazione sportiva dilettantistica con sede a Rosà.                                                                          Fin dall’inizio è stato chiaro che uno degli obbiettivi era costruire possibilità. Possibilità di crescita, di formazione artistica, atletica e umana. Per me, per noi la scuola di danza è un luogo di incontro, di scambio, di apprendimento e di sperimentazione. La danza può essere per tutti un modo di entrare in relazione con sé stessi. Per alcuni una scelta di vita. Rispondere a questa duplice necessità è l’obbiettivo principale mettendo a disposizione occasioni di formazione, spettacolo, confronto proporzionate all’età, all’esperienza ed alla richiesta dei nostri associati.

 

 

Punti di forza

2 ) Quali sono i punti di forza della Tua / Vostra scuola, e ciò che la caratterizza principalmente ?

 

La nostra scuola, Kasadanza, è nata da subito come associazione. Per raggiungere gli obiettivi che ci guidano è necessario unire le sinergie : ciascuno mette a disposizione il meglio di ciò che è ! Oggi Kasadanza infatti conta su una squadra di professionisti diversi tra loro e motivati a conseguire i traguardi che via via ci poniamo. Questo è il vero motore di Kasadanza. E vorrei nominarli tutti … in ordine alfabetico. Quindi … Jessica Beltrame ( propedeutica ), Beatrice Bresolin ( corpo in relazione ), Serena Dussin ( hip hop ), Mattia Guarise ( hip hop ), Migena Ibrahimila nostra vicepresidente ( danza classica ), Naomi Marini ( pilates ), Silvia Sessi ( danza contemporanea ). Questa è la squadra di insegnanti che ho l’onore di guidare, ma altri componenti fondamentali sono la nostra segretaria Daniela Zilio e il nostro light designer  e video maker  Simone Sonda Gimoz che lavorano dietro le quinte perché tutto funzioni.

La nostra eterogeneità mette a disposizione degli allievi, più linguaggi, ma la comunanza di ideali fa si che tutto si coniughi in unico percorso al quale gli allievi possono attingere secondo talenti e necessità.

 

 

Vita della scuola di danza

3 ) Saggi, performance, eventi, workshop, rassegne ? Vita di una scuola di danza.

Raccontare la vita tipica di una scuola di danza è come raccontare una biografia, nessuna è uguale ad un’altra.

Per quel che ci riguarda la cosa che ci interessa è offrire la possibilità di scegliere un percorso quanto più possibile su misura che può essere specializzata in una delle nostre discipline, cioè classico , contemporaneo o hip hop oppure racchiuderle tutte.

Alle lezioni settimanali si aggiungono i laboratori annuali sempre tenuti dagli insegnanti interni che approfittano di questo spazio per fare proposte didattiche diverse da quelle delle normali lezioni.

A queste proposte di formazione interna si aggiungono le occasioni di studio con gli ospiti esterni che portano la loro esperienza ai nostri allievi, aprendo nuove possibilità di esplorazione.

Ma le normali lezioni o la formazione con gli ospiti non avrebbero senso senza il palcoscenico, per questo cerchiamo di offrire quante più opportunità possibili di andare in palco sia in teatro che in urbana. Appuntamenti fissi sono lo spettacolo di Natale, la rassegna delle scuole di danza, in primavera, che vede coinvolte alcune delle scuole del territorio con cui siamo in relazione ed il saggio di fine anno costruito su due serate. Una che vede coinvolta tutta la scuola e una che coinvolge solo i corsi intermedi e superiori di contemporaneo e hip hop e a volte degli artisti esterni, a volte coreografi a volte musicisti o cantanti a seconda delle necessità dello spettacolo. Ultimo appuntamento del calendario, la performance finale del campus intensivo di luglio.

A questi appuntamenti fissi si aggiungono tutte le occasioni che via via si presentano e che sono sempre il frutto di collaborazioni col territorio o con artisti di varia natura.

 

And then ?

4 ) … e dopo la scuola di danza ?

Questa domanda richiede decisamente una risposta lunga perché le persone e le esperienze che costituiscono la risposta meritano il giusto spazio.

La scuola di danza è come un utero dove un danzatore nasce e cresce, ma come per tutte le nascite il cordone ombelicale non può restare attaccato per sempre. E’ bene che il pulcino spicchi il volo ma per farlo deve aver assaporato il gusto di un volo che è certamente pieno di incognite, ma con il profumo della libertà !

Ciò che può offrire una scuola di danza da sola non è sufficiente a raggiungere questo obbiettivo. E’ bene appoggiarsi a realtà più grandi.

Nel nostro caso uno dei punti di riferimento più importanti è certamente Opera Estate Festival Veneto, uno dei maggiori festival d’Italia, da 40 sul territorio bassanese.

Da oltre 10 anni Bassano è diventato un polo internazionale per la danza e fucina di talenti in particolare  per la danza contemporanea. E’ sede di una delle case della danza all’interno di un network europeo. Per noi è l’occasione preziosa di vedere spettacoli, incontrare artisti, partecipare a residenze coreografiche. Inoltre le esperienze di formazione sono offerte gratuitamente ! Deus ex machina del settore danza è Roberto Casarotto che ha saputo e sa vedere distante.

Una seconda realtà decisamente figlia della prima è la rete Nolimita-C-tions, un network di insegnanti di danza contemporanea, del territorio vicentino, tra le quali da più di 10 anni si è sviluppato un percorso di condivisione professionale e umana in una stessa visione della danza fatta di sperimentazione, scoperta e apertura in cui ciascuna apporta le proprie peculiarità : Tiziana Bolfe, Lucy Briaschi, Giovanna Garzotto, Michela Negro, Barbara Todesco e la sottoscritta. La rete offre formazione ai giovani e giovanissimi danzatori del territorio, crea occasioni di performance nell’ottica dell’incontro, per superare i confini delle singole scuole.

Dico che questa realtà è figlia del festival perché ci siamo incontrate e conosciute tutte all’interno del festival, tra un evento ed una classe.

Infine ultima solo di età è la collaborazione con la realtà bolognese Compagnia DNA / Alma PRO. Il ponte con Bologna è fatto di un’amicizia nata d’istinto con Elisa Pagani, fondatrice e direttrice della compagnia ed oggi direttrice artistica dei progetti di formazione di Alma Studios, centro per la formazione e lo sviluppo delle arti performative, che ha intuito la potenzialità di una sinergia con Elisa e i suoi danzatori e ha creato un luogo prezioso per chiunque voglia fare di questo lavoro una professione. Elisa è letteralmente di kasa. Abbiamo l’onore di essere tra le sedi delle audizioni e co-organizzatori di eventi. Un’incredibile spinta a dare il meglio di noi per meritare tanta fiducia !

 

La cosa meravigliosa è che quanto offerto da queste realtà non è un bene solo per chi diventerà un professionista. Studiare in modo approfondito con persone provenienti da tutto il mondo all’interno di realtà come queste,  è prezioso ed inestimabile anche per chi  decide di farlo per pura passione e ne porterà con sé le tracce per sempre !

 

 

Story & link

5 ) Descrivi ai lettori la Tua / Vostra storia artistica e/o approfittane di questo spazio per lanciare un messaggio a cui tieni particolarmente o che senti di dover comunicare riguardo al Vostro percorso.

La nostra storia alle sue origini è senza dubbio uguale a quella di molte altre : è nata da un’intuizione ed un desiderio e concretamente da un gruppetto di persone che si sono fidate del futuro e hanno lavorato. Pian piano è cresciuta, ha messo radici ed oggi vede crescere rigogliosi i suoi rami grazie a chi si è aggiunto e ha dato il proprio prezioso ed originale contributo e tuttora continua ad investire tempo e competenza in questo progetto. Se possiamo dare un messaggio credo che ciò con cui concordiamo tutti è che la danza è uno spazio aperto anche a chi non vuole fare il danzatore e che sempre di più lo spazio del corpo è necessario per chiunque per restare connessi con sé stessi in un’epoca in cui siamo continuamente sottoposti a velocità, visibilità, multitasking, proiezione sul domani … lo spazio del corpo è lo spazio del presente, del qui e ora, della riconversione … tutti dovrebbero poter praticare danza, fin da bambini come uno strumento in più per la propria formazione.

 

 

Se vuoi leggere tutti gli articoli del sito, clicca qui >>> https://www.LORENZOSPEED.it

Per iscriverTi gratuitamente al canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.youtube.com/LORENZOSPEED

Se vuoi ascoltare tutti i podcast radiofonici e Live di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj

LORENZOSPEED* interviews LADY BRiAN

LORENZOSPEED* intervista LADY BRiAN

1 ) Qual è stato l’input che Ti ha dato lo spunto per iniziare a fare il Vocalist ?

Nei primi anni ’90 nasceva in Italia questa nuova figura, sentivo questa performance vocale improvvisata su basi di musica progressive e la cosa mi ha letteralmente affascinato !

2 ) Qual è l’origine del Tuo nome artistico ?

Il lady deriva dalla protagonista di un romanzo “ Lady Ligeia”, mentre Brian è il mio nome di battesimo.

 

3 ) Quali sono gli artisti e/o le band musicali e/o i producers di riferimento per la Tua idea di Musica ?

Mi faccio ispirare e rispetto ogni genere musicale, ascolto veramente di tutto dal Rock dei Led Zeppelin all’elettronica dei Chemical Brothers.

 

4 ) Cos’è per Te la Musica ?

E’ libertà di espressione !

 

 

5 ) Quali sono i 3 dischi ai quali sei + affezionato e che non potranno mai mancare nella Tua valigia ?

CM – Dream Universe

Lady Brian – No Guns

Mystic Force – Psychic Harmony.

 

6 ) Quale messaggio vuoi comunicare o trasmettere attraverso la Musica ?

Libertà.

 

7 ) Descrivi ai lettori la Tua storia artistica e/o approfittane di questo spazio per lanciare un messaggio a cui tieni particolarmente o che senti di dover comunicare riguardo quello che 6 e che hai da dire.

Ho creato la mia carriera studiando tutti i vocalist del panorama nazionale. Dopo molto tempo sono riuscito a creare un mio genere, un personaggio !  Ad oggi sono 25 anni che sono un Vocalist PROFESSIONISTA e questo mi rende orgoglioso perché sono riuscito a fare di una passione una professione. Vedere ora i giovani che mi imitano mi fa piacere perché significa che sono un esempio un pò come succede per le Cover Band dei grandi cantanti o gruppi. Il concetto che più mi rappresenta è : “io sono quello che volevo essere”.

 

 

8 ) Quale consiglio daresti a chi vuole iniziare il Tuo percorso artistico ?

Siate originali, umili e inseguite con tutte le forze il vostro sogno !

 

9 ) Qual è stato l’aneddoto o la situazione + curiosa che Ti è capitata durante le Tue performances ?

Sono molte le situazioni particolari, suonare tutta la notte e vedere sorgere l’alba è un’emozione indescrivibile !!!

 

10 ) C’è un locale / club / una serata particolare che Ti è rimasta nel cuore e di cui vorresti parlarcene per condividerne l’emozione / l’atmosfera ?

Ogni locale, Festival o club è una serata con la propria storia da raccontare, ma sicuramente il FLASHBACK in Concert del 2009 è stata un’emozione che porterò per sempre nel mio cuore !!!

 

Se vuoi leggere tutti gli articoli del sito, clicca qui >>> https://www.LORENZOSPEED.it

Per iscriverTi gratuitamente al canale ufficiale YouTube di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.youtube.com/LORENZOSPEED

Se vuoi ascoltare tutti i podcast radiofonici e Live di LORENZOSPEED* clicca qui >>> https://www.mixcloud.com/LSPDj

A new podcast of THE SOUNDAY Radio Show

THE SOUNDAY Radio Show

Il nuovo podcast di THE SOUNDAY Radio Show con LORENZOSPEED* ed ospite ALFONSO SiMiONi è online.

Contiene in anteprima assoluta il nuovo disco di Alf & Dariush feat. Giulia Penzo intitolato ‘in the name of Love’; oltre a dischi di Pryda, Lange, Gareth Emery, Jarabe De Palo, Markus Schulz, Ezio Bosso, Ultra Nate, Lumidelic, Danilo Marinucci & Alex Mazel, Manuel Le Saux, Paul Van Dyk, Armin Van Buuren, Nalin and Kane, Ann Lee, Green Day, Lorella Cuccarini, Dario G, Gigi D’Agostino, Blondie, Alan Sorrenti, Laura Pausini, Riccardo Cocciante, Samuel Kimko, Jack Mazzoni, Fatman Scoop ed altri ancora.

Si ringrazia per la collaborazione il direttore di International Blog ( https://www.internationalblog.eu ) Giulio Strocchi, ospite telefonico fisso del programma. Inoltre, come sempre, un grazie speciale va a Manuel Marchioro ( grafico ufficiale di tutte le locandine digitali ) e a Dario Deep Darrow ( registratore ufficiale del programma ).

 

Warm-up ufficiale

La puntata è il warm-up ufficiale del party di Venerdì 19 Giugno 2020 dalle ore 18 all’Enoteca Due Valli, in piazza Dante Alighieri 20 a Fener, Alano di Piave ( Belluno ).

 

Link podcast :

Ecco il link per riascoltare / commentare / condividere anche questa trasmissione :

https://www.mixcloud.com/LSPDj/lorenzospeed-presents-the-sounday-radio-show-domenica-14-giugno-2020-with-alfonso-simioni-aka-alf/