Il Mio Babbo

Non scrivo molto spesso del mio babbo, perchè forse a volte le cose quando funzionano bene ( come la salute ) si danno per scontate. Ma di recente, crescendo e maturando, mi rendo ogni giorno + conto di quanto speciale sia il mio papà, e mi rendo veramente conto del suo inestimabile valore, umano e non solo. Una persona straordinaria, e come dico ultimamente io, L’Uomo numero 1 della mia vita. Non lo cambierei con nessun altro al mondo, e non è una frase di circostanza, è la realtà. La sua presenza costante nel sostenermi è un segno di affetto ed amore incredibile. La severità, talvolta, è segno di rigore e di disciplina, che probabilmente mio papà ha ereditato da sua mamma, mia nonna, anche lei una grande donna, tutta d’un pezzo. Sono fiero e sarò eternamente grato alla mia Famiglia, sangue del mio sangue, perchè ogni componente di essa, a partire da mio papà Francesco, mia mamma Marilena, mia sorella Francesca, per poi passare a mio zio Paolo Angelo, ai miei nonni Antonio ed Antonia, Giovanni e Lucia, fino ad arrivare all’ultima per ordine di nascita cronologica ma non per importanza la mia nipotina Silene, è una Persona Speciale da cui ho sempre ricevuto valori speciali, e a cui, sempre, va il mio grazie eterno. L’altro giorno il mio babbo ha compiuto 70 anni, domani tocca a mia sorella. Gli anni passano, ma Voi siete e sarete sempre nel mio cuore.
I LOVE MY FAMiLY <3
Grazie, infinitamente <3
 
 

0 pensieri riguardo “Il Mio Babbo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.