ART OF TRANCE Time to say Thanks

ART OF TRANCE, è tempo di dire Grazie;
Grazie, a chi in questi anni si è fatto i kilometri, a chi ha profuso passione ed impegno in questo progetto, a chi si è impegnato per portare in Italia artisti difficilmente proponibili in altri contesti della penisola italica. Grazie, a chi ha partecipato attivamente ai nostri parties. A chi ha partecipato anche quando gli ospiti non erano nella top ten mondiale. Perchè amare la Musica, ed in questo caso la Trance, non vuol dire ricordarselo solo quando nella line-up ci sono il vincitore della DjMag o la meteora di turno, ma vuol dire credere, condividere, emozionarsi insieme alle/agli altre Persone che, come te che stai leggendo, come noi, vivono la Musica a 360 gradi, in ogni momento della propria vita.
Un Grazie Speciale in particolare a degli amici conosciuti grazie alla Trance anni fa e che mi hanno voluto fortemente all’interno di questo progetto, a Joao e Miky Mnt. A William P, sempre gentile e disponibile, a Michel, a tutte/i le/gli amiche/amici e collaboratrici/collaboratori, a tutte/i le/i ragazze/i di tutta Italia che in questi anni hanno scelto Lista SPEED*
Un Grazie Speciale a Dario, Gloria, Sabina & Giancarlo, a Nicola, Luca, Lisa Stella, Ramon, Eleonora, i ragazzi di Venezia ( from Venice for Trance, Matteo, Alessandro, Luca, Sabino, Gianluca ), a tutti i Djs che hanno condiviso con me la consolle di ieri sera, in particolare a Andrew & Sove.
Ma il grazie + grande va ad Alejandro Rossi, simbolo vivente di quella che si chiama passione per la Musica, passione per la Trance. A lui, che dal sud della Spagna, e dalla sua città di Siviglia, si è prodigato di passione ed impegno per essere dei nostri a tutte le nostre feste. E’ grazie a persone come Alejandro, che il sogno della Trance continua.
Che, oggi + che mai, mi fa dire sempre +, che… in un Paese che segue le mode, Trance è e continua ad essere Avanguardia.
Un abbraccio a tutte/i, with Love.
LORENZOSPEED*
 
 
AOT
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.