Lionel Messi il Re

Il miglior calciatore di sempre
Palmares, record, trofei e riconoscimenti vari sono in continuo aggiornamento, vista la portata del campione assoluto.
Anno 1987
Lionel Andrés Messi Cuccittini detto Leo nasce a Rosario il 24 Giugno.
Leo è un calciatore del Barcellona e dell’Argentina, delle quali è capitano.
Con l’Albiceleste è stato vicecampione del mondo nel 2014 e del Sud America negli anni 2007, 2015 e 2016; inoltre con la nazionale olimpica ha vinto la medaglia d’oro ai Giochi olimpici di Pechino nel 2008 e con la nazionale under 20 è stato campione del mondo nel 2005.

Nel periodo in cui milita nel Newell’s Old Boys, dal marzo del 1994 all’ottobre del 1999, mette a segno 234 reti in 179 match : in 4 anni la squadra perde una sola partita, guadagnandosi il soprannome de La macchina dell’87’ perché tutti i giocatori erano della classe del 1987.
Nel corso della sua carriera ha vinto 9 lighe spagnole ( negli anni 2005, 2006, 2009, 2010, 2011, 2013, 2015, 2016 e 2018 ), 6 coppe del Re ( anni 2009, 2012, 2015, 2016, 2017 e 2018 ), 8 supercoppe spagnole ( anni 2005, 2006, 2009, 2010, 2011, 2013, 2016 e 2018 ), 4 Champions League ( anni 2006, 2009, 2011 e 2015 ), 3 Supercoppe Europee ( anni 2009, 2011 e 2015 ) e 3 mondiali per club ( anni 2009, 2011 e 2015 ) : i 33 titoli conquistati lo rendono il calciatore più decorato nella storia del Barcellona. Oltre a questo, è il miglior marcatore di sempre del club catalano, della Liga spagnola e della nazionale argentina.

A livello personale, nel 2009 ha vinto il Pallone d’Oro e il Fifa World Player Of The Year, per poi conquistare per ben 4 volte il Pallone d’Oro Fifa, negli anni 2010, 2011, 2012 e 2015. Nel 2011 e nel 2015 la Uefa lo ha insignito del riconoscimento come Best Player In Europe. Nel 2013, invece, è stato inserito nella miglior formazione calcistica di tutti i tempi stilata dalla rivista inglese ‘World Soccer’. Miglior giocatore del campionato del mondo under 20 del 2005, dal 2007 ad oggi ha fatto sempre parte della Fifa / FifPro World XI, mentre la Uefa l’ha selezionato in 9 occasioni nella squadra dell’anno.

Tra gli altri riconoscimenti ottenuti vi sono diversi titoli di capocannoniere : è stato infatti il miglior marcatore del mondiale under 20 ( nel 2005 ), della liga spagnola ( nel 2010, 2012, 2013, 2017 e 2018 ), della coppa del re ( negli anni 2011, 2014, 2016 e 2017 ), della Champions League ( anni 2009, 2010, 2011, 2012 e 2015 ) e del mondiale per club ( nel 2011 ).

Nel mese di Gennaio 2005, segnando 5 reti in 9 partite nel sudamericano under 20, conquista il bronzo nel torneo e contribuisce alla qualificazione della nazionale argentina al mondiale under 20 svoltosi nell’estate dello stesso anno, e dove, segnando 6 gol in 7 partite, contribuisce alla vittoria finale della sua nazionale, diventando il bomber e venendo eletto miglior giocatore del torneo. Risulta inoltre essere l’unico calciatore ad aver segnato in tutte le fasi della competizione : un gol nella fase a gironi con l’Egitto, un gol negli ottavi di finale con la Colombia, un gol ai quarti di finale con la Spagna, un gol in semifinale con il Brasile e la doppietta decisiva nella finale con la Nigeria.
Molto impegnato nel campo del sociale, nell’anno 2007 ha creato la Fundación Leo Messi, una fondazione che si occupa di garantire sostegno, soprattutto medico, ai bambini indigenti.
2007/2008
Compatibilmente con l’età, è convocato dal Ct della nazionale, Sergio Batista, per disputare i Giochi olimpici di Pechino 2008. Il 23 Agosto guadagna la medaglia d’oro, fornendo a Di María l’assist che permette agli argentini di vincere 1 a 0 contro la Nigeria.
2008/2009
La 1a stagione del Barcellona sotto la direzione tecnica di Josep ‘Pep’ Guardiola è ricca di successi e si conclude con la conquista del prestigioso ‘treble’. Per Messi, decisivo in tutte le competizioni, è la 1a vittoria in Coppa del Re, la 3a nella Liga spagnola e la 2a in Champions League. Nella finale della massima competizione europea, disputata allo Stadio Olimpico di Roma contro il Manchester United, realizza di testa il gol del 2 a 0, che gli permette di conquistare anche il titolo di capocannoniere con 9 reti. Verrà premiato anche come miglior giocatore della competizione. Vince anche la Supercoppa spagnola contro l’Athletic Bilbao ( realizzando una doppietta nella gara di ritorno della finale ) e la Supercoppa europea contro lo Shaktar Donetsk.
2009/2010
Il 1º Dicembre 2009 è eletto Pallone d’oro 2009, con 473 punti : il distacco sul 2°classificato ( 233 ), è il + grande della storia del riconoscimento istituito nel 1956 ( alla sua ultima edizione prima della fusione con il Fifa World Player); Messi è inoltre il primo argentino a esserne insignito.
Il 19 Dicembre 2009 vince con il Barcellona il Mondiale per club, segnando il gol decisivo nella finale contro l’Estudiantes ( LP ) e consentendo così alla squadra catalana di diventare la 1a e unica nella storia del calcio ad inanellare un sextuple, cioè a vincere tutte e 6 le competizioni ufficiali disputate nell’anno solare. Il 21 Dicembre 2009 Messi è nominato Fifa World Player of the Year 2009, diventando così il 1° argentino a ricevere tale riconoscimento nella storia del calcio.
L’11 Marzo 2010 è stato nominato ambasciatore Unicef. Si è distinto inoltre per numerose iniziative umanitarie.

Messi brilla anche nella partita finale contro il Real Valladolid ( 4 a 0 ), decisiva per la conquista della Liga da parte del Barça, con una doppietta. In stagione segna 47 gol, di cui 34 in campionato, aggiudicandosi il titolo di Pichichi ( leader classifica marcatori della Liga spagnola ) e la Scarpa d’oro.

Il 21 agosto 2010 i catalani si aggiudicano, grazie a una sua tripletta, la Supercoppa spagnola.
2010/2011

Il 10 gennaio 2011 vince il suo 2° Pallone d’oro, 1° con la nuova denominazione di Pallone d’oro Fifa, nato dalla fusione tra il Pallone d’oro di France Football e il Fifa World Player. Il 28 Maggio la squadra blaugrana si aggiudica la 4a Champions League della sua storia, la 3a per Messi, battendo gli inglesi del Manchester United per 3 a 1. In questa partita il giocatore argentino è autore della rete del momentaneo vantaggio per 2 a 1 con un sinistro da fuori area. Quello in finale è il suo 12º gol stagionale in Champions, che gli permette così di confermarsi capocannoniere della manifestazione per il 3° anno di fila. Inoltre è stato nominato il miglior giocatore della finale.

Nella stessa stagione, l’11 Maggio 2011, vince anche la sua 5a Liga, 3a consecutiva sotto la gestione di Pep Guardiola.

Nel Luglio 2011 è stato dichiarato “Patrimonio storico-sportivo dell’umanità” insieme al brasiliano Pelè e al messicano Hugo Sánchez. Nel Dicembre dello stesso anno è nominato “Cittadino illustre” e “Ambasciatore” della sua città natale, Rosario.

Il 17 Agosto 2011 vince la Supercoppa spagnola contro il realmadrid. Inoltre, diventa il miglior marcatore di sempre della Supercoppa spagnola con 8 reti, superando Raúl González Blanco. Il 25 Agosto vince la 1a edizione dell’Uefa Best Player in Europe Award. Il 27 Agosto vince la Supercoppa europea, giocata contro il Porto, contribuendo con un gol e un assist.

Nell’anno solare 2011 è riuscito a segnare almeno un gol in tutte le competizioni a cui ha partecipato, cioè : Liga spagnola, Champions League, Coppa del re, Supercoppa spagnola, Supercoppa europea e Mondiale per club, eguagliando il record di Pedro del 2009. Il 9 Gennaio 2012 a Zurigo conquista il 3° Pallone d’oro Fifa.

2011/2012
Il 7 marzo 2012, nel 7 a 1 del Barcellona sul Bayer Leverkusen valido per il ritorno degli ottavi di finale della Champions League 2011/2012, entra nella storia della competizione stessa per ben 2 volte nella stessa partita : prima quando segna la 4a rete personale, diventando così il 1° calciatore ad aver realizzato 2 poker nella competizione ( l’altro l’aveva realizzato il 6 Aprile 2010 contro l’Arsenal ), e poi quando trova il gol per la 5a volta, diventando anche in questo caso il primo a fare 5 centri in una singola partita.

Il 20 Marzo 2012, alla sua 314ª presenza con la maglia del Barcellona, realizza una tripletta contro il Granada e diventa il miglior marcatore della storia blaugrana, superando César fermatosi a 232 gol in 354 partite giocate.

Il 5 Maggio, con le 4 reti segnate nel derby contro l’Espanyol, arriva a quota 72 gol stagionali, stabilendo così il record mondiale di gol segnati in una singola stagione; il precedente record di 70 reti, siglato dell’americano Archie Star, resisteva da 87 anni, ossia dalla stagione 1924/1925; sommando questi 72 gol ai 5 segnati con la maglia dell’Argentina, diventa inoltre il calciatore ad aver segnato il maggior numero di gol un una singola stagione tra club e nazionale, superando il precedente record di Pelé. Per il 4° anno di fila risulta essere, inoltre, il capocannoniere della Champions League e per la 2a volta Pichichi del campionato spagnolo, con il record di 50 reti, che gli valgono la 2a Scarpa d’oro.

Il 25 Maggio vince per la 2a volta la Coppa di Spagna segnando il gol del 2 a 0 nella finale contro l’Athletic Bilbao ( risultato finale 3 a 0 ). Conclude la stagione con 73 gol in 60 partite.

2012/2013
Il 9 Dicembre 2012, contro il Betis Siviglia, supera il record del maggior numero di gol realizzati in un anno solare, detenuto fino ad allora da Gerd Müller, e diventa il miglior marcatore blaugrana di sempre nella Liga spagnola. Chiude il 2012 con un bottino record di 91 reti ufficiali realizzate con le maglie di Barcellona ( la sua squadra di club ) ed Argentina ( la sua nazionale ). Il 7 gennaio 2013 riceve a Zurigo il suo 4° Pallone d’oro consecutivo come miglior calciatore al mondo nell’anno solare, 3° sotto la nuova denominazione di Pallone d’Oro Fifa.
Il 9 marzo 2013, contro il Deportivo La Coruña, Messi segna per la diciassettesima partita consecutiva, diventando così il calciatore ad aver segnato per il maggior numero di partite consecutive di un campionato professionistico europeo, record precedentemente appartenuto a Teodor Peterek del Ruch Chorzów.
Il 12 Marzo 2013, nel ritorno degli ottavi di Champions League contro il Milan, Messi diventa il miglior marcatore in attività della massima competizione europea da quando esiste la fase a gironi, arrivando a 58 reti complessive, superando l’olandese Ruud van Nistelrooij.
L’11 Maggio si laurea per la 6a volta campione di Spagna con la maglia del Barça. I 46 gol in Liga gli consentono di aggiudicarsi il trofeo Pichichi.
Il 15 Giugno 2013, nell’amichevole contro il Guatemala, supera Maradona e raggiunge Hernán Crespo come 2° miglior marcatore della nazionale argentina con 35 gol, dietro al solo Batistuta ( 54 gol ). La doppietta del 10 settembre 2013, nella vittoria esterna per 5 a 2 contro il Paraguay, gli permette di superare anche Crespo.
I riconoscimenti proseguono con la consegna della Scarpa d’Oro 2013, la sua 3a in carriera, permettendogli di diventare il 1° calciatore nella storia ad aggiudicarsi più di 2 volte il trofeo.
Il 28 agosto 2013 vince la sua 6a Supercoppa di Spagna. Il 23 Marzo, contro il Real Madrid, oltre a raggiungere la 2a posizione nella classifica dei maggiori goleador della Liga spagnola ( scavalcando Hugo Sanchez ), diventa il giocatore ad aver segnato più reti nel Clásico ( Barcellona vs real madrid ) con 21 gol, superando Di Stéfano, fermo a 18 marcature.
2013/2014

Il 22 Novembre, durante la partita vinta dal Barcellona per 5 a 1 contro il Siviglia, Messi sale a quota 253 reti nella Liga spagnola, superando Telmo Zarra, diventando così il marcatore + prolifico nella storia della massima divisione spagnola. Il 25 Novembre, nella vittoriosa trasferta di Champions League contro l’Apoel, diventa il calciatore + prolifico della storia del + importante torneo europeo a livello di Club, con 74 gol all’attivo. Inoltre, nel mese di Dicembre si impone come miglior marcatore nella storia del Derbi Barceloní, nel 5 a 1 sull’Espanyol.

Il percorso di qualificazione ai Mondiali 2014 inizia con il 4 a 1 dell’Argentina sul Cile, vittoria alla quale Messi contribuisce con un gol. Successivamente Messi riesce a segnare per 6 partite consecutive mettendo a segno 10 gol, grazie ai quali eguaglia il record appartenuto precedentemente a Hernán Crespo.

Il 2 Luglio 2014 è presentato in anteprima a Rio de Janeiro il primo film dedicato interamente alla vita di Messi. Il regista è lo spagnolo Álex de la Iglesia, e la pellicola contiene immagini esclusive che ritraggono anche il Messi bambino, oltre ai suoi gol migliori e ai trofei conquistati.

2014/2015

Grazie ai 2 gol segnati il 24 Gennaio 2015 contro l’Elche, diventa il 1° e unico calciatore ad aver segnato almeno 20 reti in campionato per 7 stagioni consecutive, superando così il record appartenente a Ferenc Puskás, che riuscì in questa impresa per 6 volte, dalla stagione 1958/1959 alla stagione 1963/1964. Il 15 Febbraio, nella vittoria casalinga sul Levante, tocca quota 106 assist nella Liga, diventando il miglior assist-man nella storia della Liga spagnola. Il 17 Maggio decide la sfida esterna contro l’Atlético Madrid, segnando l’unico gol della partita, permettendo al Barcellona di vincere il 23º campionato spagnolo della sua storia. Il 30 Maggio vince la sua 3a Coppa del re, segnando una doppietta nella vittoria per 3 a 1 contro l’Athletic Bilbao. Il 6 Giugno si aggiudica la sua 4a Champions League, vinta battendo per 3 a 1 la juventus.

Convocato per la Copa América 2015, disputatasi in Cile, il 20 giugno 2015 Lionel raggiunge la centesima presenza in nazionale : è il più giovane calciatore argentino della storia a tagliare questo traguardo, 5° in generale dopo Javier Zanetti, Roberto Ayala, Javier Mascherano e Diego Simeone.
2015/2016

L’11 Agosto 2015 vince la Supercoppa Europea per la 3a volta in carriera. Il 27 Agosto, l’argentino vince per la 2a volta l’Uefa Best Player in Europe Award e per la 1a volta il premio per il miglior gol della UEFA Champions League ( il secondo realizzato nella semifinale di andata contro il Bayern Monaco ). Il 20 Dicembre 2015, nella finale del mondiale per club contro il River Plate, mettendo a segno la 1a rete dell’incontro terminato 3 a 0 in favore dei catalani, vince il 5° trofeo dell’anno, 26º in totale con la maglia del Barça. L’11 Gennaio 2016 conquista il Pallone d’oro Fifa 2015, suo 5° in carriera, 4° da quando ha assunto la denominazione di Pallone d’oro Fifa. Il 17 Febbraio diventa il 1° calciatore nella storia ad aver superato quota 300 gol nella Liga spagnola.

Il 23 aprile 2017, grazie alla doppietta segnata nel Clàsico contro il realmadrid al Bernabéu, raggiunge i 500 gol segnati in blaugrana. A fine stagione si aggiudica per la 4a volta il trofeo Pichichi, grazie ai 37 gol messi a segno nella Liga spagnola. Il 18 Ottobre, segnando una delle 3 reti con cui il Barcellona ha superato l’Olympiakos, realizza il 100° gol nelle competizioni Uefa per club ( 97 in Champions League e 3 in Supercoppa europea ).

Il 29 Novembre 2018 segna per la 106esima volta in Champions League con la maglia blaugrana, divenendo il calciatore + prolifico con un solo club nella storia della competizione, ed il 13 Gennaio 2019 realizza il gol numero 400 della sua storia nella Liga spagnola.
Nel 2016 viene convocato per la Copa América Centenario, e che, essendo un’edizione celebrativa, viene disputata negli Stati Uniti d’America.
Durante i quarti di finale, nella sfida contro il Venezuela, segna il gol del momentaneo 3 a 0, agganciando così in vetta alla classifica dei marcatori di tutti i tempi con la maglia dell’Albiceleste Gabriel Batistuta, fermo a 54 gol. Si ripete pochi giorni più tardi, segnando una delle 4 reti con cui l’Argentina si qualifica alla finale sconfiggendo gli Stati Uniti padroni di casa e grazie alla quale approda, in solitaria, in cima alla lista dei marcatori della Selección argentina.

Attualmente é a 65 gol in nazionale.
Dati e statistiche aggiornati a Sabato 20 Aprile 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.