Thanks a Lot, Ronie

… l’inizio del 2018 è stato un vero colpo al cuore, per gli amanti ed i cultori di due Arti come La Musica e Lo Sport, in particolare del genere musicale Rock e del calcio. Pochi giorni fa infatti è volata in cielo Dolores O’Riordan, voce leggendaria dei mitici The Cranberries, e di questi giorni è anche la notizia del ritiro dal calcio giocato di 1 dei + forti di sempre, che probabilmente, se non fosse stato per la sua mancata costanza, sarebbe stato il + forte di sempre, cioè Ronaldinho. Il Ronaldinho degli anni del Barcellona è stato qualcosa di unico e spettacolare, con 2 stagioni a livelli superlativi, e, se fosse rimasto costante e con una vita da vero atleta, a quest’ora staremmo ancora parlando del + grande, superato poi per costanza e professionalità dal grande Lionel Messi. Ma qui non stiamo scrivendo per creare discordie o discussioni, ma solo per celebrare il grande Ronaldinho, numero 10 di classe raffinata che ha incantato i palcoscenici dei migliori stadi al mondo, ed in Italia ha giocato solo in una squadra, la più ricca di trofei e con la gloria + tangibile a livello mondiale : l’AC MiLAN.
Grazie Ronie, per i gol fantastici che ci hai regalato, per gli assist e le giocate che fanno innamorare i bambini al gioco del calcio, e grazie anche per aver vissuto sempre la tua carriera sorridendo. E’ così che vogliamo vedere il gioco del calcio, come uno sport che insegna sì la durezza e l’imprevedibilità della vita, ma sempre con il sorriso sulle labbra. Per dare gioia anche alle persone ammalate e sole, che soffrono.
Grazie, e buona vita, anche al di fuori del calcio. Chi ama questo sport non potrà dimenticarti.
https://www.youtube.com/watch?v=qWwlrXT9jFY 
ronie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.